WEB DESIGN: COSA NUOCE A SEO E CONVERSIONI?

Un argomento che appare dappertutto, su siti, blog e forum di settore, è quello relativo al ruolo dei contenuti testuali per la SEO e viceversa. Se volessimo fare un paragone potremmo dire che il contenuto è il soggetto del quadro, ma che tuttavia esiste anche una “cornice”. I contenuti hanno sicuramente il loro peso in qualsiasi campagna tanto search quanto advertising, ma conta anche il modo in cui vengono presentati.

29 elementi di web design

Ecco ben 29 elementi di web design che possono compromettere la visibilità e non solo del nostro sito web.

1. Restando in tema di contenuti, sappiamo che non basta la loro sola presenza, serve originalità e capacità di distinzione.
2. L’uso eccessivo di CSS e JavaScript può appesantire le pagine, aumentando il tempo di caricamento delle stesse.
3. Stessa cosa per l’uso di font eccessivamente piccoli, il semplice aumento del font da 10 a 13 può portare fino ad un +133% di conversioni.
4. Utilizzare siti web dinamici non opportunamente ottimizzati o comunque ottimizzabili nelle URL.
5. Scelte errate per quanto riguarda i colori adottati.
6. Niente da aggiungere: il flash.
7. Utilizzare solo immagini “stock”. Non che sia penalizzante, ma è sicuramente meglio crearne di nuove.
8. La credibilità del sito e del brand si azzera se nascondete le informazioni di contatto.
9. Non permettete mai al sito di caricarsi lentamente.
10. Non abusate delle immagini. Anche se vi dicono che queste ultime valgono più di mille parole.
11. Niente immagini enormi e pesanti nell’header. Rallentano tutto.
12. Cercate di personalizzare sempre le pagine 404.
13. Utilizzare frame HTML per suddividere i contenuti può compromettere la corretta archiviazione delle pagine da parte dei motori di ricerca, si può ovviare utilizzando CSS e PHP.
14. Lasciare uno scroll infinito in pieno stile Timeline di Facebook.
15. L’auto-play di contenuti multimediali è la tomba delle esperienze di navigazione.
16. Evitare le auto-sliders: lo scorrere automatico di immagini uccide le conversioni di un sito web.
17. Spargere banner e box promozionali al’interno del sito: un problema in più per Google.
18. Utilizzare pop-up invasivi che obbligano gli utenti a fare o a non fare qualcosa.
19. Effettuare reindirizzamenti a caso.
20. Optare per Cms che non consentono una corretta ottimizzazione dei contenuti.
21. I file di grandi dimensioni rallentano il caricamento delle pagine e compromettono l’esperienza utente.
22. Sostituire dettagli importanti con le immagini, come gli elementi di navigazione primaria.
23. Dimenticare il ‘breadcrumbs’, elemento chiave dell’usabilità.
24. Incorporare video non contestualizzati.
25. Utilizzare geo-redirection, ovvero una non corretta gestione dei siti multilingua.
26. Ignorare i tag di intestazione.
27. Realizzare un sito web interamente in Javascript.
28. Affidarsi a un design piatto e noioso che allontanerà sicuramente gli utenti.
29. Far aprire innumerevoli nuove finestre ogni volta che si clicca su un link.

Serve altro?

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *