Le fondamenta di una perfetta social strategy si basano su una preventiva analisi del mercato e della concorrenza, sul modo in cui il brand viene percepito dai clienti e infine sul monitoraggio delle opinioni degli stessi. Una volta preso atto di queste considerazioni, si può scegliere su quali social networks essere presenti. Ora cerchiamo di capire quali sono le regole fondamentali che vanno seguite.

La prima domanda che ci si deve porre è quali risultati vogliamo raggiungere. Stabilito questo si andranno ad individuare i social che rispondono maggiormente alla nostra idea di marketing. Vogliamo fare brand awareness? Oppure desideriamo sviluppare il customer care? Queste sono le domande che bisogna porsi prima di aprire i vari profili. Non sprechiamo tempo e risorse con le piattaforme che non sono in linea con i nostri obiettivi.

Diamo sempre un occhio alle metriche che ci fornisce la piattaforma e stabiliamo quali sono quelle che ci servono: conversioni, traffico al sito, livello di engagement etc. Ora si può partire con l’inserimento dei contenuti e con la predisposizione di un calendario editoriale che organizzi la periodicità dei post e mantenga costantemente attivo l’interesse dei fan (studiate anche quando il vostro pubblico è on-line per sfruttare i momenti migliori per pubblicare qualcosa).

Rispondete sempre ai commenti dei clienti per farli sentire partecipi e importanti e predisponete un “piano di crisi” che vi permetta di gestire le opinioni negative senza arrecare danni di immagine all’azienda. Per anticipare le mosse dei competitors è utile monitorare in tempo reale i pensieri che la gente condivide con il resto della community nei vari social networks. Da questo tipo di ascolto, possono nascere molte occasioni per fare marketing.

Se verificando i risultati della social strategy vi accorgete che il ROI non vi soddisfa, cercate di capire che cosa non ha funzionato. Non pensate subito di aver sbagliato tutto perché a volte bastano dei piccoli ritocchi per rimettere le cose a posto. Guardate in un periodo di tempo relativamente breve se il cambiamento ha sortito qualche miglioramento e se non è così andate ancora di più in profondità.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *