Twitter-Foursquare

Twitter-Foursquare, sì alla geolocalizzazione

Twitter e Foursquare hanno finalmente trovato un accordo. Dopo trattative molto lunghe, i due social networks hanno dato vita ad una collaborazione che permetterà di geolocalizzare i tweets in luoghi specifici.
Non si tratta di una vera rivoluzione, in quanto su Twitter è già possibile indicare una posizione geografica (una città o un quartiere) sfruttando il GPS del proprio smartphone.
Ma con questa novità, gli utenti potranno selezionare da un menu l’elenco dei luoghi suggeriti nelle vicinanze in cui si trovano, taggarlo e rendere quindi molto più preciso il tweet.

Saranno implementate anche attività economiche come bar, pub, ristoranti o musei e gli utenti che scelgono una determinata posizione potranno cercare tutti i tweets localizzati nello stesso posto.
Quindi si potrà usufruire di un vero e proprio servizio di ricerca in grado di farci capire in maniera particolareggiata che cosa sta succedendo attorno a noi.

Un esperimento condotto qualche tempo fa tra i nuovi iscritti di Twitter aveva sottolineato la tendenza a riaprire il social network fra coloro ai quali erano stati mostrati i tweets generati vicino alla loro posizione geografica.
Prendendo spunto da questo trend è nata la volontà di coinvolgere Foursquare (diventata in poco tempo la App regina della geolocalizzazione), che ha approfittato di questa occasione per riabilitarsi agli occhi degli utenti dopo la divisione con Swarm.
Con questa mossa, Twitter vorrebbe creare campagne pubblicitarie ancora più targettizzate e di conseguenza aumentare i profitti.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *