Professioni più ricercate post Coronavirus.

La nostra società si è evoluta molto negli ultimi anni. Le esigenze e i bisogni delle persone sono man mano cambiati e, guardando al mondo lavorativo, sono nate delle nuove figure professionali.

Pensiamo all’influencer, allo youtuber o al content creator. Tutti impieghi che oggi sono all’ordine del giorno ma, che fino a qualche tempo fa non esistevano.

Secondo l’INPS, a causa della pandemia, circa 500.000 persone hanno perso il proprio posto di lavoro. Al contempo però, il Covid-19 ha contribuito a creare nuove figure professionali e sta concorrendo a stravolgere la classifica delle professioni più richieste.

Anche se ci si augura di tornare presto alla normalità, non possiamo pensare che la pandemia sia solamente di passaggio e che non lascerà un’impronta che si rifletterà sul futuro.

Così come con l’avvento della digitalizzazione, si sono rese necessarie figure come il social media manager, anche per il Coronavirus, alcune professioni che prima non erano prese in considerazione oggi sono molto gettonate.

Secondo Adecco, società leader nel settore delle risorse umane, nel post coronavirus, i lavori più richiesti saranno:

  • Professioni in ambito sanitario. E’ scontato che le professioni maggiormente richieste saranno medici e infermieri che, fino a oggi, hanno avuto un ruolo primario nel combattere il virus. La pandemia ha inoltre dimostrato quanto carente sia questo settore nel nostro paese e, la necessità di investire di più nella sanità.
  • Professioni in ambito chimico e farmaceutico. Anche questo settore ha subito una richiesta mai vista prima di igienizzanti, farmaci e mascherine. Più addetti sono indispensabili, per far fronte alla domanda crescente.
  • Addetti alla GDO e alla logistica. Forse l’unico settore a non aver subito una battuta d’arresto in questo difficile periodo, è proprio la logistica. Il lockdown ha incrementato le consegne dei siti di e-commerce e, ha triplicato le corse dei rider. Salgono quindi le domande per magazzinieri, addetti alla sistemazione degli scaffali e corrieri.
  • Professioni del settore digitale. Fra le figure professionali più richieste in ambito tecnologico vi sono i developer, addetti alla cyber security, data analyst, SEO specialist, SEM specialist.
  • Responsabile del lavoro da remoto. Con l’incremento dei lavoratori in smart working, si è resa necessaria la presenza di una figura che si occupi di gestirlo in maniera sempre più funzionale all’interno delle aziende.
  • Interior designer. Il tempo che passiamo a casa è esponenzialmente aumentato per cui uffici e case stanno subendo modifiche e riconfigurazioni per agevolare il distanziamento sociale e ridurre i contagi

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *