NEWSLETTER: COSA PIACE AGLI ITALIANI E ALLE ITALIANE?

Se c’è una cosa su cui possiamo essere tutti d’accordo è il fatto che ormai le email sono parte integrante della nostra vita quotidiana. Anche le aziende devono averlo capito e lo dimostra il fatto che è sempre più in aumento il numero di realtà commerciali che scelgono di affidarsi all’email marketing per comunicare efficacemente con il proprio pubblico.

Anche i dati lo confermano: 220 milioni di messaggi commerciali spediti tramite posta elettronica, di cui il 59% riguarda email di sconti e coupon. Questo è quanto emerge dalla ricerca Email Marketing Experience Report 2015 su un campione composto da 1001 casi ed una collettività di circa 30,5 milioni di individui. Obiettivo quello di indagare il rapporto tra popolazione italiana e newsletter, cercando di cogliere quelle che sono le caratteristiche peculiari per una email vincente in grado di catturare l’attenzione del consumatore.

Come già accennato, ogni giorno in Italia vengono spediti 220 milioni di email commerciali con una media di 7 per ogni utente. Il 60% degli utenti tende ad iscriversi a newsletter aventi come argomento sconti e promozioni, mentre il 40% sembra essere interessato alle offerte su viaggi e turismo.

Le preferenze sono particolarmente indirizzate verso coupon e buoni sconto, seguite dalle email di servizio e da quelle successive agli acquisti online. Anche le cosiddette ‘email reminder’ – eventi imminenti o bollette in scadenza – sono particolarmente apprezzate e, insieme al conto corrente digitale, sono riuscite a conquistare buona parte degli utenti.

Quali sono però le caratteristiche più gradite dai destinari di questo servizio? Il 49,5% considera la chiarezza e la trasparenza due dettagli immancabili all’interno di una newsletter, il 31,7% è interessato a sconti e promozioni vantaggiose e il 26,5% desidera aggiornamenti non troppo frequenti e invii non eccessivi.

E poi si sa, uomini e donne sono molto differenti, anche per quanto riguarda le newsletter. Se queste ultime si fanno coinvolgere di più da sconti, abbigliamento, salute e benessere, food e lavoro, i maschietti prediligono tecnologia, sport, automobilismo e tutto ciò che riguarda settore bancario e bollette.

Insomma, in quanto a preferenze e contenuti, nulla di nuovo. D’altronde gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere…

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *