Le basi per usare Twitter

Come funziona il social azzurro e come scrivere il primo tweet.

Twitter è un servizio online per la condivisione di brevi messaggi di testo, che ad oggi conta circa 8 milioni di utenti.

Il testo dei messaggi, i tweet, non può superare i 280 caratteri (in passato erano solo 140) e può essere accompagnato da una serie di contenuti aggiuntivi, quali immagini, video, gif, link, etc.

Pragmaticamente, Twitter è quella piattaforma dove potete dire la vostra scrivendo degli sms evoluti che, potenzialmente, possono essere letti da tutti gli altri utenti di Twitter. Ovviamente i nostri messaggi saranno visibili solo a chi ci segue, così come noi leggeremo solo i tweet degli utenti che seguiamo. Ma, potenzialmente, l’obiettivo è quello di diffondere come la pensiamo, cosa scriviamo. E non è poi così difficile farlo.

La registrazione è facile. Basta scegliere il vostro nome utente, che sarà sempre preceduto dalla chiocciola e non consente l’uso di spazi, punteggiatura o caratteri speciali se non i trattini bassi. Poi è necessario costruire la vostra immagine: scrivere una biografia, pubblicare una immagine di profilo e di headline, indicare se si vuole un sito web di riferimento, indicare il luogo dal quale si twitta.

I tweet scorrono nella Timeline, ovvero la pagina principale su Twitter, dove saranno presenti i vostri tweet e quelli delle persone che seguite. La vostra audience, gli utenti che vi seguono sono detti followers. Le persone che invece voi seguite si chiamano following.

L’hashtag è come se fosse un’etichetta (dall’assemblaggio delle parole cancelletto, hash, ed etichetta, tag, in inglese) e raggruppa tutti i tweet che contengono uno specifico hashtag. Ha la stessa funzione degli hashtag su Instagram.

La menzione invece è identificata con la chiocciola. Serve per parlare, citare qualcuno. Ha la stessa funzione del tag su Facebook.

Infine mancano cinque passaggi per comprendere le dinamiche base di twitter. 

Esiste il reply che corrisponde alla funzione di rispondere ad un tweet, che automaticamente vi menziona la persona a cui state rispondendo.

Il retweet invece non fa altro che condividere il tweet di qualcun altro, in modo che anche i vostri followers lo leggano. In questo modo un tweet diventa famoso e virale.

Infine c’è il semplice preferito, ovvero la normale funzione del ‘’mi piace’’. Ogni volta che mettete il cuoricino ad un tweet, questo automaticamente verrà inserito in una cartella, sul vostro profilo, che conterrà tutti i tweet che avete apprezzato.

Su twitter non esistono album di foto. Nonostante potete postarle attraverso i tweet, per un massimo di quattro, che andranno a disporsi automaticamente.

Infinte, molto importanti da tenere conto, sono gli highlights. Twitter stesso ti segnalerà di connetterti al tuo account quando sta accadendo qualcosa che non puoi assolutamente perderti, il tutto tramite notifiche push, per un massimo di due avvisi al giorno. 

Ma come si può scrivere un tweet efficace e di successo?

  • Utilizzare in media uno o due hashtag. Nessuno rischia di non essere visto al di fuori della propria cerchia, troppi rischiano di esagerate.
  • La sintesi vince su twitter. Il concetto che si vuole trasmettere deve essere chiaro e coinciso. Nonostante ciò, anche aggirarsi intorno ai 140/160 caratteri può risultare efficace, a patto che venga trasmesso in modo più preciso e trasparente possibile.
  • Le immagini sono la chiave di tutto. Il motivo è anche semplice: attirano l’attenzione e migliorano nell’immediato le prestazioni. Ovviamente non tutti i tweet devono contenere contenuti multimediali, ma nemmeno dimenticateveli.
  • Più ciò che scrivete è inerente alle notizie di attualità più saranno apprezzati. Le notizie ottengono successo perché intercettano un trend favorevole e raggiungono l’interesse del pubblico.
  • Posizionare hashtag e link sempre alla fine, in modo tale da non interrompere il flusso di lettura.
  • Rimanere più umani possibile. Essere attivi, interagire con gli altri, mettere preferito e retwittare permette di non risultare indolente e pigro. Twitter è il social network per eccellenza per quanto riguarda la partecipazione. Se siete dei fantasmi verrete risucchiati nell’ombra.
  • Fare domande, creare curiosità, dare consigli ed approvazione per un argomento sono modi per farsi notare, soprattutto se presenti all’inizio del tweet. Le persone hanno desiderio di sapere, dovete stimolare questa loro caratteristica.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *