Il nuovo Nametag di Instagram

La nuova opzione del social network: che cos’è, come funziona e a cosa serve.

Il repost delle storie dove si è taggati, il repertorio musicale e la funzione di repost dei post. Insomma, Instagram negli ultimi tempi si è dato un gran da fare per aggiungere nuove funzioni alla sua piattaforma. E il social media per le foto non vuole fermarsi e ha presentato il nuovo Nametag.

E’ una funzione che ricorda decisamente quella di anni fa di Snapchat, ma come si sa, Instagram usa l’app gialla come fonte di ispirazione. 

Il Nametag è una sorta di ‘’bigliettino da visita’’, personalizzabile e interno alla piattaforma. Si presenta con la finalità di incrementare i follower in maniera più veloce, grazie alla sua caratteristica di funzionare a livello visivo.

A cosa serve però nello specifico Nametag? Semplice, siamo a un evento, a una serata oppure a un incontro di lavoro e troviamo una persona che ci sembra simpatica e con la quale vorremmo restare in contatto anche sui social media. Perfetto, a questo punto lui potrà mostrarci il suo Nametag Instagram sullo schermo del suo smartphone e noi scansionando il Nametag con la fotocamera lo aggiungeremo ai nostri seguaci del social network.

Come crearlo? Dobbiamo semplicemente andare alla sezione del nostro profilo e premere sul menù (le tre linee orizzontali in alto a destra). Tra le opzioni che appariranno bisogna selezionare quella denominata Nametag. Qui si aprirà una scheda dove potremo personalizzarlo con emoji, scattandoci un selfie o scegliere uno sfondo colorato. Il nametag non è nient’altro che un codice, il nostro nome utente, che viene scansionato per facilitare l’aggiunta. 

E se vogliamo noi usarlo? In modo eguale il procedimento si ripete se noi stessi vogliamo usufruirne. In modo eguale, nella stessa sezione, troveremo in basso la scritta ‘’Scannerizza un Nametag’’ e prendici sopra si aprirà la fotocamera del cellulare che sarà usata come strumento per poter rimandarci immediatamente al profilo della persona.

Quali sono le possibilità di concreto utilizzo del Nametag?

  • Condividere in modo automatico, direttamente dal social, utilizzando la freccia in alto a destra, il Nametag sugli altri profili social che si possiede (tra cui presente Facebook, WhatsApp, Telegram, messaggi di testo, etc).
  • Metterlo come immagine di un blog o di una pagina social. Diventerà immediatamente popolare e le persone sapranno riconoscerlo.
  • Promuoverlo facendolo stampare su oggettistica di vario genere.

Come per il QR SnapCode di Snapchat, la funzione di Nametag, lascia il tempo che trova per gli utenti comuni. Altro discorso, invece, per le aziende e i profili di business, che potranno pubblicare il loro codice su tutti gli altri social, stamparlo su volantini, biglietti da visita, poster, prodotti, etc.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *